Mutuo 100 – Cosa Bisogna Sapere

Quando si acquista una casa conviene stipulare subito un mutuo pari al 100% dell’importo, oppure aspettare un po’ di tempo, mettere dei soldi da parte ed accenderne uno all’80%?
Dipende sicuramente dalle situazioni economiche della persona che si sta cimentando nell’acquisto.

Ovviamente un mutuo al 100% subito consente di avere l’intero importo del prezzo dell’immobile nell’immediato, e soprattutto per chi non ha da parte dei risparmi, può risultare un’agevolazione.
Bisogna anche considerare l’età di partenza di chi accende un mutuo. È ovvio che, a parità di condizioni, per un trentenne sia più facile offrire garanzie rispetto ad una persona con dieci anni di più. Se la stessa ottiene un mutuo oggi, è possibile che lo stesso le venga offerto per una durata maggiore rispetto a quello che le verrà offerto tra cinque anni.
Età a parte, tuttavia, da non dimenticare è che, richiedendo questo tipo di mutuo, è obbligatorio sottoscrivere contestualmente una clausola fideiussoria. È una forma di assicurazione, questa, che sviluppa sempre dei costi aggiuntivi sulla quota capitale che supera l’80% del valore dell’immobile che si intende acquistare. Vale a dire che il rimanente 20% della cifra è tassato ulteriormente di una somma che viene restituita alla banca poco alla volta di solito con il pagamento di una rata mensile più alta.

Generalmente questo tipo di polizza costa tra lo 0,20% e lo 0,50% in più rispetto al tasso base relativo al rientro del mutuo, ma le modalità in cui viene riscossa possono anche variare da un istituto all’altro. Si tratta poi di una fideiussione per la quale sono richieste ulteriori garanzie da parte dell’istituto di credito che eroga il mutuo, e non sempre è possibile offrirle per chi intenda accedervi. Se fino a qualche anno le banche che consentivano l’accensione di questi mutui erano maggiori, ora sono sempre meno, a causa dei rischi che questi comportano per l’istituto stesso e per le garanzie sempre minori offerte da chi si affaccia in un mondo del lavoro che non sempre lo tutela con un contratto a tempo indeterminato.
Dal punto di vista strettamente finanziario, dunque, un mutuo per la casa al 100% acceso oggi è sicuramente più caro rispetto ad un mutuo all’80% da accendere tra un paio d’anni. Le scelte personali devono basarsi però anche sulle reali possibilità di risparmio che una persona possa aver raggiunto nel giro di un paio d’anni, per ottenere un mutuo all’80%. Ciò significa infatti che nei due anni successivi chi intenda chiedere il mutuo all’80% dovrebbe avere la possibilità di anticipare il 20% del prezzo dell’immobile in contanti. Se così non fosse, la stessa si troverebbe ad aver versato nei due anni successivi delle quote d’affitto andate perse, laddove, pagando una rata maggiore, avrebbe già ammortizzato due anni del capitale richiesto per il 100%.

In generale, se andiamo a guardare l’analisi strettamente economica, questa mostra che l’accensione di un mutuo al 100% sia da consigliare solo laddove non esistano alternative, oppure a quelle persone la cui condizione economica si prevede non possa cambiare nel giro di un breve periodo. Dunque, a persone che non prevedono un reale miglioramento delle proprie condizioni finanziare.

Conto Corrente BNL Family – Caratteristiche

BNL Family è il conto corrente del gruppo BNL che ti consente di avere un conto corrente a condizioni decisamente agevolate, ideali per qualunque esigenza.

Tra i vantaggi di questo conto corrente anche la possibilità di avere un numero illimitato di operazioni.

BNL Family è il conto corrente dedicato alle famiglie, con carta bancomat e bonifici completamente gratuiti, mentre la carta di credito è gratuita per il primo anno.

Grazie a questo conto corrente potrai avere delle particolari agevolazioni su hotel, cultura, viaggi, musei e tanto altro.

Il costo del canone mensile di BNL Family è di 11 euro al mese e include diversi vantaggi, come un numero illimitato di operazioni, spese di liquidazione periodica gratuite, libretto degli assegni, il cui funzionamento è spiegato in questa guida su Assegni.net, spese di estinzione conto gratuite e tanto altro.

Cosa Sapere Prima di Importare dalla Cina

Volere importare dalla Cina non significa solo cercare fornitori con ottimi prezzi, bassissimi direi, ma significa anche cercare prodotti nuovi, curiosi e unici. La scelta di prodotti è infinita, e negli ultimi anni sembra che tutto quello che ci circonda parta proprio da li.

Se anche a te sta balenando l’idea di provare ad importare, magari piccoli lotti, inizia ad informarti il più possibile. Importare non è certo semplicissimo per chi inizia, ma imparando gli accorgimenti essenziali, potrai evitare problemi che si possono incontrare in qualsiasi punto del processo di importazione.

Trovare un fornitore: hai già trovato prodotto e fornitore? Passando del tempo sui più famosi siti B2b, troverai sicuramente il tuo fornitore in poco tempo.

Comunicare con i cinesi è facile: tutto il processo di importazione può essere gestito tramite email con un inglese molto semplice. Non c’è bisogno di andare a cercare esempi di email commerciali.

Chiedi un prodotto campione: ovvio che non devi per forza chiedere un campione se sei convinto della qualità del prodotto. Se decidi di farti spedire un campione, quello che devi sapere è che generalmente ti chiedono di pagare tramite un bonifico bancario internazionale, che loro chiamano T/T, telegraphic transfer. Normalmente il pagamento deve essere effettuato in dollari, ed impiega fino a 7 giorni ad arrivare alla banca di destinazione.

Piccoli volumi per iniziare: per il primo ordine non esagerare. La possibilità di importare piccoli volumi ti da la possibilità di testare il mercato e vedere la risposta dei clienti.

I prodotti firmati sono spesso del falsi: non ti illudere di trovare facilmente un fornitore di borse Gucci orirginali su Alibaba o Ec21.com, o su altri siti B2B; la maggior parte sono dei falsi. Questo vale per marchi di qualsiasi settore.

Tipi di pagamento: In questo articolo avevamo visto i tipi di pagamento accettati dai venditori cinesi. Evitare Western Union, utilizzata da molti truffatori. La lettera di credito, L/C, è molto sicura, ma viene maggiormente utilizzata per alte somme. Il normale bonifico, T/T, va bene.
Per piccoli ordini, dell’ordine di centinaia di dollari, generalmente viene utilizzato Western Union, sistema veloce, ma prima verifica l’affidabilità della controparte.
Tornando alla lettera di credito, funziona così. Tu vai in banca e chiedi una L/C per l’ammontare da pagare. La banca tratterrà la somma fino a quando tu non darai il via, quindi quando avrai ricevuto il prodotto e verificata la qualità.

Non devi pagare tutto in anticipo: la norma è solo il 30% in anticipo, il resto dopo. Quando entrerai in buoni rapporti con il fornitore potrai pagare il 30% in anticipo, il 30% alla conferma dell’ordine, e il resto della somma alla fine.

Molto interessante.

Cosa Vendere su eBay

Continuiamo il discorso sul problema che molti aspiranti venditori devono affrontare, cosa vendere su eBay.

La domanda di un prodotto è uno degli aspetti più importanti che bisogna conoscere per poter vendere con profitto su eBay.
Capita spesso che un venditore compri all‘ingrosso questo o quell’altro prodotto non perchè c’è una certa domanda, ma perchè ha avuto l’occasione di comprarne un lotto ad ottimi prezzi.

Non voleva perdere l’occasione e ha comprato di fretta.

Puoi comprare quello che vuoi e a prezzi bassissimi, ma se per quel prodotto non c’è domanda, nessuno lo vuole, non guadagnerai nulla, anzi, ci rimetti le spesse d’inserzione. Tu magari compri di fretta un lotto all’ingrosso, annebbiato dal pensiero di fare soldi; purtroppo però non ci sarà nessuno in cerca della tua offerta.

Come sapere se c’è domanda di un certo prodotto o scoprire quali sono i più prodotti più richiesti? Ci sono vari modi per sapere quali sono i prodotti che la gente vuole, ma il migliore è quello di tenere gli occhi aperti e stare attenti a tutto ciò che ci circonda.

Qual è il giocattolo preferito dai bambini in questo periodo? Qual è il cartone animato più seguito del momento? Cosa stanno pubblicizzando in tv? E sui giornali?

Biciclette, borsette e giocattoli di qualsiasi genere. L’IPhone va forte? Bene, vendiamo accessori per IPhone.

Ci sono persone che hanno il senso degli affari dentro, e tutto questo processo per loro è naturale. Tuttavia non è difficile, il fatto è che molti non pensano quanto sia facile fare affari con profitto; si fermano alle apparenze e al prodotto fico, come il cellulare del momento o i jeans D&G. Il segreto è quello di trovare una piccola nicchia di mercato.

I consigli di cui sopra sono utili a cercare un prodotto che ti può far guadagnare bene, un prodotto a bassa concorrenza che puoi vendere solo tu o pochi su eBay.
Se ti vuoi buttare nella mischia e vendere i prodotti più venduti su eBay basta dare un’occhiata allo strumento ebay pulse citato nell’articolo precendete. Oppure visita le inserzioni e guarda il numero di visite che stanno ricevendo. Qui si parla di alta concorrenza e devi sgomitare per batterla.

Come Incrementare Vendite su eBay

Che tu sia un privato che cerca di liberarsi di vecchi oggetti, o un venditore professionista che sta cercando di costruire un vero e proprio business su eBay, ci sono degli accorgimenti, a volte apparentemente banali, che possono aiutarti ad incrementare le tue vendite da un giorno all’altro, o meglio, da un’asta all’altra.

Cura i tuoi feedback, proteggili! Molte persone adorano eBay perchè con un colpo d’occhio possono sapere se fidarsi o meno del venditore. I feedback dicono al compratore chi sei e come lavori, quindi cerca di collezionare soltanto voti positivi.

Metti delle foto, curate e di qualità. E’ provato, se metti le foto vendi di più. Ne bastano poche, a volte soltanto una, l’importante è che bastino per descrivere l’oggetto. Non molto tempo fa avevamo scritto un articolo a riguardo, “l’importanza delle immagini nei tuoi annunci di vendita“.

Offri il “compralo subito”. Se i tuoi prezzi sono buoni, sappi che molti compratori vorranno comprare il prodotto subito, e non annoiarsi con un’asta. Inserisci un prezzo compralo subito. Tu venderai prima il tuo prodotto, ed il compratore sarà soffisfatto.

Descrizione dettagliata e curata. Vuoi vendere veramente? Allora dovresti prestare più attenzione anche alla descrizione. Devi essere chiaro e sincero, e devi riportare ogni cosa su quello che stai vendendo. Non solo, metti il titolo giusto e catturante, e con un carattere più grande rispetto al corpo della descrizione.

Accetta più metodi di pagamento. Al momento il metodo di pagamento più utilizzato su eBay è Paypal, quindi la maggior parte dei compratori paga così, ma una piccola parte no. Qualcuno preferisce il bonifico, altri il contrassegno, per sentirsi più sicuri, e magari è il primo acquisto. Se vuoi vendere professionalmente dovresti offrire tutte le opzioni.

Offri garanzie e possibilità di ritorno in cui qualcosa non vada. Fai sentire l’acquirente più sicuro; non hai niente da nascondere, e il tuo prodotto è di qualità. Perchè non offrire la possibilità di tornare il prodotto qualora questo presenti dei difetti o altro? E’ importante, se vuoi vendere professionalmente.

Scegli più categorie. Inserendo il prodotto in più categorie hai più possibilità di venderlo.

Fornisci supporto. Fornisci ogni tipo di supporto al compratore. Rispondi velocemente ai messaggi ed in modo esauriente. Magari offri la possibilità di assistenza anche tramite skype.

Molto interessante.