Come Aprire Impresa di Giardinaggio

Avviare un’impresa di giardinaggio è un investimento sicuro perché si tratta di un settore in crescita. Oggi si dà una grande attenzione al verde e alla natura, sia come elemento capace di incrementare il valore di un determinato immobile che come elemento indispensabile per migliorare la qualità di vita. Consideriamo anche il sempre crescente interesse nel confronti del giardinaggio, delle piante da arredamento, dei fiori e di tutti gli oggetti per praticare questo lavoro.

Per aprire un’impresa di giardinaggio bisogna possedere delle competenze di base che si possono arricchire e migliorare in seguito frequentando corsi ad hoc. Una volta che si è creato un certo giro d’affari si può decidere di approfondire un settore, per esempio quello sulle piante grasse, e diventare specialisti seguendo i corsi che vengono proposti dalle regioni. Si possono affinare le conoscenze diventando architetti di giardino o paesaggisti.

Un’impresa di giardinaggio può garantire un buon reddito se si riesce a farsi conoscere e promuovere l’ attività presso condomini, enti locali e privati.

Buone possibilità di guadagni vengono offerte anche dai proprietari di case situate fuori dalle città e nei centri turistici.

Prima cosa è necessario decidere se si vuole puntare a fondare una grande impresa oppure una piccola attività. Per la grande impresa gli adempimenti burocratici sono senza dubbio maggiori e comprendono una ragione sociale, l’iscrizione al registro delle imprese e così via. Invece una piccola impresa ha necessità di un capitale sociale minimo, per una srl il capitale è diecimila euro. Se si hanno dei soci con i quali intraprendere l’attività,si può pensare di fondare una società di persone o di capitali.

Non esiste nessuna licenza o albo per poter esercitare l’attività di giardiniere. L’importante è essere iscritto alla camera di commercio, aprire una partita IVA e dare comunicazione al Comune di appartenenza dell’inizio dell’attività.

Per lavorare rispettando la normativa vigente è bene farsi seguire da un consulente che si occupi di gestire anche la parte finanziaria. Per avere altri consigli è utile rivolgersi alle associazioni di categoria.

Il budget iniziale dipende dalla grandezza del locale da acquistare, del magazzino, del parco macchine e dalla presenza o meno di un vivaio.

I costi per una piccola impresa sono contenuti, riguardano l’acquisto dei macchinari e attrezzature base per curare i parti e il verde in genere. Soprattutto agli inizi è preferibile ridurre al minimo il personale dipendente, optando per un’impresa a gestione familiare.

Fra le spese bisogna considerare la manutenzione periodica delle macchine, e i sistemi di sicurezza personali, come tappi per le orecchie e occhiali di protezione, per sé stessi e per i propri operai.

Per riuscire a svolgere questo lavoro in maniera ottimale bisogna essere in buona salute e godere di una buona forma fisica che consenta di affrontare lunghi periodi all’aria aperta oppure spostare mezzi pesanti o cumuli d’erba.

I tipi di servizio che si possono garantire vanno dalla falciatura del prato, alla cura dei parchi all’installazione degli impianti di irrigazione. Per avere un buon successo è bene organizzare il lavoro in modo che non ci siano periodi vuoti, come può accadere d’inverno. Soprattutto dalla primavera sino all’autunno le imprese di giardinaggio hanno tante richieste, poi durante il periodo fresco queste diminuiscono sensibilmente. Per evitare questa calo sensibile di lavoro ci si può proporre per raccogliere foglie, per concimare o per altre operazioni.

Un altro fattore importante è saper organizzare bene il lavoro ed essere in grado di recuperare eventuali ritardi dovuti al mal tempo. Bisogna essere pronti a lavorare anche il sabato per poter consegnare entro la data stabilita il lavoro.

Per farsi conoscere è bene puntare su un buon sito internet ricco di foto dei lavori già svolti, puntate molto sul passaparola e cercate di contattare amministratori di condominio della zona e proporre tariffe e servizi concorrenziali.

Il successo di un’impresa di giardinaggio dipende anche dai prezzi proposti; informiamoci sulle tariffe delle altre attività e cerchiamo di allinearci, proponendo spesso promozioni e sconti che fidelizzino i clienti o li spingano a contattarci. Sul mercato si trovano tantissimi software pensati proprio per fare le stime dei lavori di giardinaggio. In questo modo si può calcolare velocemente l’importo di un determinato lavoro, tenendo in considerazione tutti i costi.

Bisogna ricordare che è meglio stabilire una tariffa oraria e che i preventivi si fanno sempre gratuitamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *