Cosa Sapere Prima di Importare dalla Cina

Volere importare dalla Cina non significa solo cercare fornitori con ottimi prezzi, bassissimi direi, ma significa anche cercare prodotti nuovi, curiosi e unici. La scelta di prodotti è infinita, e negli ultimi anni sembra che tutto quello che ci circonda parta proprio da li.

Se anche a te sta balenando l’idea di provare ad importare, magari piccoli lotti, inizia ad informarti il più possibile. Importare non è certo semplicissimo per chi inizia, ma imparando gli accorgimenti essenziali, potrai evitare problemi che si possono incontrare in qualsiasi punto del processo di importazione.

Trovare un fornitore: hai già trovato prodotto e fornitore? Passando del tempo sui più famosi siti B2b, troverai sicuramente il tuo fornitore in poco tempo.

Comunicare con i cinesi è facile: tutto il processo di importazione può essere gestito tramite email con un inglese molto semplice. Non c’è bisogno di andare a cercare esempi di email commerciali.

Chiedi un prodotto campione: ovvio che non devi per forza chiedere un campione se sei convinto della qualità del prodotto. Se decidi di farti spedire un campione, quello che devi sapere è che generalmente ti chiedono di pagare tramite un bonifico bancario internazionale, che loro chiamano T/T, telegraphic transfer. Normalmente il pagamento deve essere effettuato in dollari, ed impiega fino a 7 giorni ad arrivare alla banca di destinazione.

Piccoli volumi per iniziare: per il primo ordine non esagerare. La possibilità di importare piccoli volumi ti da la possibilità di testare il mercato e vedere la risposta dei clienti.

I prodotti firmati sono spesso del falsi: non ti illudere di trovare facilmente un fornitore di borse Gucci orirginali su Alibaba o Ec21.com, o su altri siti B2B; la maggior parte sono dei falsi. Questo vale per marchi di qualsiasi settore.

Tipi di pagamento: In questo articolo avevamo visto i tipi di pagamento accettati dai venditori cinesi. Evitare Western Union, utilizzata da molti truffatori. La lettera di credito, L/C, è molto sicura, ma viene maggiormente utilizzata per alte somme. Il normale bonifico, T/T, va bene.
Per piccoli ordini, dell’ordine di centinaia di dollari, generalmente viene utilizzato Western Union, sistema veloce, ma prima verifica l’affidabilità della controparte.
Tornando alla lettera di credito, funziona così. Tu vai in banca e chiedi una L/C per l’ammontare da pagare. La banca tratterrà la somma fino a quando tu non darai il via, quindi quando avrai ricevuto il prodotto e verificata la qualità.

Non devi pagare tutto in anticipo: la norma è solo il 30% in anticipo, il resto dopo. Quando entrerai in buoni rapporti con il fornitore potrai pagare il 30% in anticipo, il 30% alla conferma dell’ordine, e il resto della somma alla fine.

Molto interessante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *